stemmi Belluno Padova Rovigo Treviso Venezia Verona Vicenza
Padova
Immagine Big
Immagine Litte

Sede
35121 Padova
Piazza Antenore, 3

Telefono
+39 049 820 1111

Fax
+39 049 820 1235

Email
urp@provincia.padova.it

Abitanti
927.730

Superficie
Km² 2.141,6

Festa del Santo Patrono
13 giugno, Sant'Antonio

 

Un crocevia di culture, tradizioni, arte e storia che entra nell’anima e non si dimentica. La Provincia di Padova, adagiata in posizione strategica a metà tra Venezia e Verona, porta i segni di un’eredità scritta in oltre 3000 anni di vita. Qui sono passati poeti, artisti e letterati di ieri per viverne la tranquillità, trarre ispirazione, cantarne le bellezze. Oggi molti ne amano l’ambiente per lo sport, il benessere e l’immensa offerta culturale del capoluogo patavino e dei suoi dintorni.
    Nei 104 Comuni che forgiano l’identità della Provincia padovana, sono forti gli echi di antiche leggende racchiuse nelle città murate medievali, nei bastioni e nei castelli. Ma anche il silenzio della meditazione che ancora parla all’anima nelle abbazie, nei monasteri e nei santuari. I mestieri d’un tempo si svelano invece tra i vicoli dei borghi, le vecchie fattorie e le campagne dove rivive tanta parte dell’anima più autentica del Veneto. Tra le ville, i musei, gli oratori e le cappelle affrescate si scoprono piccole gemme d’arte, di religione e di cultura che rammentano l’infinito amore per questi luoghi ricchi di memoria.
    Ai segni della storia si alterna un paesaggio armonioso che si dipana a nord tra risorgive e corsi d’acqua, a sud con la pianura e la campagna, nel mezzo i Colli Euganei e i suoi scenari incantevoli. A catturare la vista, ci sono anche i fiumi: il Brenta e le sue alte arginature, il Bacchiglione che si estende sinuoso favorendo, attraverso i canali, i commerci del passato. Se l’Alta Padovana offre itinerari a metà tra la natura e la spiritualità scandita dai percorsi legati alla vita di Sant’Antonio, i Colli hanno conquistato poeti come Byron, Shelley e Petrarca. A due passi ci sono le Terme Euganee di Abano e Montegrotto rinomate in tutto il mondo fin dall’epoca romana per l’ospitalità e le proprietà benefiche di fanghi ed acque. E poi la Bassa padovana rigogliosamente coltivata dalle amorevoli mani contadine.
    Un territorio laborioso e dinamico che ha per capoluogo Padova, città d’arte e cultura capace di richiamare artisti come Giotto, Donatello, Tiziano e grandi scienziati. Tra tutti, Galileo Galilei che ha contribuito a fare dell’Università patavina uno dei punti di riferimento più prestigiosi per la ricerca scientifica. Da culla della civiltà paleoveneta e della Signoria Carrarese, Padova è diventata la città della cappella Scrovegni e della Basilica del Santo. Gli eventi, le  mostre, le manifestazioni e la ricca programmazione di tradizioni locali, attraggono nella nostra provincia migliaia di visitatori conquistati dalle eccellenze dell’enogastronomia e dell’artigianato. Da questa terra così fertile nascono mieli, oli, frutti e vini pregiati. Prodotti locali di qualità che, insieme al turismo, all’impresa e al terziario hanno favorito la crescita della Provincia di Padova trasformandola in uno dei centri propulsori del modello economico veneto.

 



Vai al sito della Provincia di Padova